martedì 24 maggio 2011

Torta al Limoncello e Lavanda con Chantilly alla Lavanda


Da quando ho letto del contest su La Ciliegina Sulla Torta, uno dei blog di cucina più belli che ci siano, non ho fatto altro che pensare ad una ricetta che potesse sposarsi con una buona tazza di tè. Lo so che vi ho parlato di scones, marmellate e clotted cream...lo so che vi ho parlato della mia ossessione per il rito del tè del pomeriggio ma è anche vero che l'aria profuma d'estate, la temperatura si sta alzando ed è difficile pensare adesso ad un Cream Tea.
Lavanda e Limone però sono due sapori freschi il cui connubio mi ha sempre fatto impazzire. Così oggi mi sono decisa. Ho acceso il forno. Ho aperto il frigo. Ho radunato gli ingredienti. In meno di venti minuti l'aria si è fatta bollente. I gatti sono scappati, preferendo la calura esterna all'afa interna. Io ho iniziato a grattare la buccia dei limoni. Ho setacciato la farina, lavorato il burro a crema...fino a che le mie fauci secche non hanno iniziato ad avere brama di freschezza...ed è qui che entra in gioco il Limoncello. Della corsa verso il freezer ho un vago ricordo. Ma in qualche modo mi sono ritrovata a versare Limoncello a cucchiaiate nell'impasto. Chi mi conosce sa che ho delle papille gustative assolutamente insofferenti all'alcol. E infatti di Limoncello non ne ho bevuta una goccia. Il solo profumo però è bastato a rinfrescarmi la mente e a farmi coraggio nel portare a termine la mia impresa.
55 minuti dopo ho sfornato una profumatissima torta che ho deciso di accompagnare con una freschissima Chantilly alla Lavanda.
Ed ecco come è nata questa torta al profumo di Provenza e Costiera Amalfitana. Due posti a cui il mio inconscio sta probabilmente pensando molto spesso da quando sono iniziate queste giornate calde e luminose!
Sono contentissima di partecipare a questo contest. Ma soprattutto vorrei tanto vincere quel primo premio!


Torta al Limoncello e Profumo di Lavanda

Burro: 250g
Zucchero a Velo: 170g
Uova: 4
Limoncello: 2 cucchiai
Lavanda (fiori secchi o freschi biologici): 2 cucchiai
Scorza grattugiata di 2 Limoni
Lievito: 1 cucchiaino e 1/2
Fecola di Patate: 50g
Farina: 280g

Per la Glassa
Limoncello: 3/4 cucchiai
Zucchero a Velo: 150g

Chantilly alla Lavanda
Acqua: 150ml
Zucchero semolato: 60g
Lavanda (fiori secchi o freschi biologici): 1 cucchiaio
Panna da montare: 200ml

Preriscaldate il forno a 180 gradi. Imburrate uno stampo da plumcake.
Scaldate il burro a bagnomaria. Una volta caldo aggiungete i fiori di lavanda. Togliete dal fuoco e coprite. Lacsiate in infusione per 15 minuti.
A parte setacciate la farina insieme al lievito e alla fecola di patate.
Filtrate il burro per eliminare i fiori di lavanda. Lasciate freddare. Una volta freddo lavoratelo a crema insieme allo zucchero e alla scorza di limone. Aggiungete il limoncello. Aggiungete le uova una ad una mischiando bene dopo ogni aggiunta.
Aggiungete la farina e mischiate delicatamente.
Versate nello stampo. e cuocete per 45 minuti. A questo punto, con uno stecchino, valutatene la cottura. Dovesse essere ancora bagnato all'interno, cuocete per altri 10 minuti.

Per fare la glassa unite il Limoncello allo zucchero. Mischiate. La glassa deve risultare morbida ma non liquida. Dovesse essere troppo solida aggiungete un po' di Limoncello e dovesse essere troppo liquida aggiungete un po' di zucchero a velo.

Per la crema, portate ad ebollizione l'acqua con lo zucchero. Mescolate fino a che lo zucchero non si sarà completamente sciolto. Aggiungete la lavanda. Fate bollire per qualche minuto. Tolgiete dal fuoco. Coprite e lasciate in infusione per 15 minuti. Filtrate per eliminare i fiori di lavanda e lasciate freddare completamente!
Montate la panna e aggiungete due cucchiai di sciroppo alla lavanda freddo.

7 commenti:

  1. che splendida torta, complimenti!

    RispondiElimina
  2. ha un aspetto stupendo! ti seguo:-) Dessi

    RispondiElimina
  3. Anch'io partecipo al contest della Ciliegina e guardando i link ho trovato la tua ricetta: sa proprio di belle giornate e profumi estivi! Mi piace molto! :-)
    Ciao!

    RispondiElimina
  4. Ciao! Benvenute! Grazie davvero per le vostre belle parole!
    @Mari-Rose di Burro: in bocca al lupo!
    Le Chat

    RispondiElimina
  5. Bella, sofisticata e semplice... quindi perfetta!
    Ovvio che inizio a seguire questo splendido blog che mi ha svelato la ricetta dei marshmellow! :)

    RispondiElimina
  6. Un dolce straordinario e un racconto divertente.
    Complimenti per il blog, è molto molto carino.
    Da oggi sono una tua nuova sostenitrice, se ti fa piacere passa a trovarmi.
    A presto!

    RispondiElimina
  7. Aiuto! Ma come ho fatto a non passare da qui prima di oggi?!? Una nuova follower (ossessivo-compulsiva del rito del tè....).
    Laura@RicevereconStile

    RispondiElimina

martedì 24 maggio 2011

Torta al Limoncello e Lavanda con Chantilly alla Lavanda


Da quando ho letto del contest su La Ciliegina Sulla Torta, uno dei blog di cucina più belli che ci siano, non ho fatto altro che pensare ad una ricetta che potesse sposarsi con una buona tazza di tè. Lo so che vi ho parlato di scones, marmellate e clotted cream...lo so che vi ho parlato della mia ossessione per il rito del tè del pomeriggio ma è anche vero che l'aria profuma d'estate, la temperatura si sta alzando ed è difficile pensare adesso ad un Cream Tea.
Lavanda e Limone però sono due sapori freschi il cui connubio mi ha sempre fatto impazzire. Così oggi mi sono decisa. Ho acceso il forno. Ho aperto il frigo. Ho radunato gli ingredienti. In meno di venti minuti l'aria si è fatta bollente. I gatti sono scappati, preferendo la calura esterna all'afa interna. Io ho iniziato a grattare la buccia dei limoni. Ho setacciato la farina, lavorato il burro a crema...fino a che le mie fauci secche non hanno iniziato ad avere brama di freschezza...ed è qui che entra in gioco il Limoncello. Della corsa verso il freezer ho un vago ricordo. Ma in qualche modo mi sono ritrovata a versare Limoncello a cucchiaiate nell'impasto. Chi mi conosce sa che ho delle papille gustative assolutamente insofferenti all'alcol. E infatti di Limoncello non ne ho bevuta una goccia. Il solo profumo però è bastato a rinfrescarmi la mente e a farmi coraggio nel portare a termine la mia impresa.
55 minuti dopo ho sfornato una profumatissima torta che ho deciso di accompagnare con una freschissima Chantilly alla Lavanda.
Ed ecco come è nata questa torta al profumo di Provenza e Costiera Amalfitana. Due posti a cui il mio inconscio sta probabilmente pensando molto spesso da quando sono iniziate queste giornate calde e luminose!
Sono contentissima di partecipare a questo contest. Ma soprattutto vorrei tanto vincere quel primo premio!


Torta al Limoncello e Profumo di Lavanda

Burro: 250g
Zucchero a Velo: 170g
Uova: 4
Limoncello: 2 cucchiai
Lavanda (fiori secchi o freschi biologici): 2 cucchiai
Scorza grattugiata di 2 Limoni
Lievito: 1 cucchiaino e 1/2
Fecola di Patate: 50g
Farina: 280g

Per la Glassa
Limoncello: 3/4 cucchiai
Zucchero a Velo: 150g

Chantilly alla Lavanda
Acqua: 150ml
Zucchero semolato: 60g
Lavanda (fiori secchi o freschi biologici): 1 cucchiaio
Panna da montare: 200ml

Preriscaldate il forno a 180 gradi. Imburrate uno stampo da plumcake.
Scaldate il burro a bagnomaria. Una volta caldo aggiungete i fiori di lavanda. Togliete dal fuoco e coprite. Lacsiate in infusione per 15 minuti.
A parte setacciate la farina insieme al lievito e alla fecola di patate.
Filtrate il burro per eliminare i fiori di lavanda. Lasciate freddare. Una volta freddo lavoratelo a crema insieme allo zucchero e alla scorza di limone. Aggiungete il limoncello. Aggiungete le uova una ad una mischiando bene dopo ogni aggiunta.
Aggiungete la farina e mischiate delicatamente.
Versate nello stampo. e cuocete per 45 minuti. A questo punto, con uno stecchino, valutatene la cottura. Dovesse essere ancora bagnato all'interno, cuocete per altri 10 minuti.

Per fare la glassa unite il Limoncello allo zucchero. Mischiate. La glassa deve risultare morbida ma non liquida. Dovesse essere troppo solida aggiungete un po' di Limoncello e dovesse essere troppo liquida aggiungete un po' di zucchero a velo.

Per la crema, portate ad ebollizione l'acqua con lo zucchero. Mescolate fino a che lo zucchero non si sarà completamente sciolto. Aggiungete la lavanda. Fate bollire per qualche minuto. Tolgiete dal fuoco. Coprite e lasciate in infusione per 15 minuti. Filtrate per eliminare i fiori di lavanda e lasciate freddare completamente!
Montate la panna e aggiungete due cucchiai di sciroppo alla lavanda freddo.

7 commenti:

  1. che splendida torta, complimenti!

    RispondiElimina
  2. ha un aspetto stupendo! ti seguo:-) Dessi

    RispondiElimina
  3. Anch'io partecipo al contest della Ciliegina e guardando i link ho trovato la tua ricetta: sa proprio di belle giornate e profumi estivi! Mi piace molto! :-)
    Ciao!

    RispondiElimina
  4. Ciao! Benvenute! Grazie davvero per le vostre belle parole!
    @Mari-Rose di Burro: in bocca al lupo!
    Le Chat

    RispondiElimina
  5. Bella, sofisticata e semplice... quindi perfetta!
    Ovvio che inizio a seguire questo splendido blog che mi ha svelato la ricetta dei marshmellow! :)

    RispondiElimina
  6. Un dolce straordinario e un racconto divertente.
    Complimenti per il blog, è molto molto carino.
    Da oggi sono una tua nuova sostenitrice, se ti fa piacere passa a trovarmi.
    A presto!

    RispondiElimina
  7. Aiuto! Ma come ho fatto a non passare da qui prima di oggi?!? Una nuova follower (ossessivo-compulsiva del rito del tè....).
    Laura@RicevereconStile

    RispondiElimina